Arte e Cultura

Casa San Gabriel offre ai suoi ospiti l'opportunità di esplorare numerosi luoghi di importanza storica e artistica. Di seguito alcuni suggerimenti di visita in Umbria e nella vicina Toscana: tanti capolavori, grandi artisti, un sistema unico di musei ed opere incastonate in ogni luogo.
  1. Assisi – (circa 30 minuti)

    Inserita nella World Heritage List Unesco , è da secoli mèta di turisti e pellegrini. Assisi, ha la caratteristica conformazione a terrazze, con lunghe e ripide vie che si aprono sulla piazza di San Rufino, dove sono presenti il Duomo di San Rufino, in stile romanico e il Comune. Di particolare interesse, tra i numerosi monumenti e chiese che la città offre, la Basilica di Santa Chiara, dalle caratteristiche fasce rosa e bianche sulla facciata e che conserva al suo interno il crocifisso che parlò a San Francesco, e la Basilica Superiore di San Francesco, in cui si trovano, affreschi di Cimabue e di Giotto, collegata da una scala alla Basilica Inferiore. Mentre, la Porziuncola, antica cappella nella quale il Santo trovò rifugio, è accolta dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli. Il tempio di Minerva, invece, è uno splendido esempio di tempio risalente al I sec. a.C. di cui si può ammirare una facciata a sei colonne ben conservata.
    www.assisionline.com

  2. Gubbio – (circa 30 minuti)

    Un capolavoro di città medievale, ricco di testimonianze storiche e artistiche e di antiche tradizioni che si ritrovano intatte nel suo folclore e nei suoi prodotti. Questa è Gubbio, la più antica città dell’Umbria, come dimostrano le Tavole Eugubine, custodite nel Museo Civico, e i resti del Teatro Romano. Il borgo medievale si delinea, principalmente, durante il XIV secolo che segna il periodo di massimo sviluppo della città. Magnifico il Palazzo dei Consoli, progettato da Angelo da Orvieto. L’imponente facciata, divisa in tre sezioni da lesene verticali, ha nella parte antistante una scalinata che conduce al portale d’ingresso. Splendida la piazza pensile sul quale si affaccia, delimitata sull’altro lato dal Palazzo Pretorio. Da non perdere una visita alla Cattedrale, con la facciata decorata dai simboli degli Evangelisti: aquila, leone, angelo e toro. L’interno si presenta a navata unica, sorretta da dieci grandi archi, con interessanti opere dei Nucci e del Ghepardi e la Pietà firmata da Dono Doni.
    www.comune.gubbio.pg.it

  3. Orvieto – (circa 1 ora)

    Altro luogo di fascino tra gli innumerevoli che troviamo in Umbria, è Orvieto con il suo famoso Duomo, uno dei capolavori dell’arte gotica italiana ed il Pozzo di San Patrizio, capolavoro di ingegneria intorno al quale girano due scale elicoidali non comunicanti con 248 scalini da percorrere per raggiungere l’acqua a 62 metri di profondità.
    www.orvietoonline.com

  4. Montone – (circa 20 minuti)

    La storia di Montone, iniziata nel IX secolo, è profondamente legata alle vicende della famiglia Fortebraccio, che aveva la signoria del territorio. L'incantevole piazza di Fortebraccio riprende il nome dal capitano di ventura Andrea Fortebracci, detto appunto Braccio da Montone, che fu signore del castello a partire dal XIII secolo. E' un luogo suggestivo, dove è possibile respirare un'atmosfera d'altri tempi; dalla piazza si può vedere, svettante tra i vicoli del borgo, l’alta torre civica con l’orologio su una facciata. L'edificio di maggior pregio artistico di Montone è la gotica chiesa di San Francesco (XIV secolo) ad unica navata e abside poligonale: all'interno numerosi affreschi di scuola umbra, alcuni attribuiti al maestro Bartolomeo Caporali, e interessanti gruppi lignei.
    www.montone.info

  5. Norcia – (circa 1 1/2 ore )

    Articolata in rioni (guaite) e con un tessuto urbanistico di impronta sette-ottocentesca, Norcia vanta un ampio patrimonio storico-artistico che la inseriscono tra le più importanti città d'arte dell'Umbria. Sulla piazza principale si affacciano i più importanti ed antichi edifici storici della città di Norcia: intorno alla statua dedicata a San Benedetto, fanno da cornice la Castellina, monumentale rocca costruita nel 1554 su disegno del Vignola, oggi sede del Museo Civico e Diocesano, il palazzo Comunale, con doppio loggiato, la Basilica di San Benedetto, eretta su vestigia romane del I secolo.
    www.norcia.net

  1. Todi – (circa 45 minuti)

    Todi è cinta da tre concentriche cerchia di mura, che testimoniano l'estensione raggiunta dalla città rispettivamente in epoca umbro-romana, romana e medievale. Poco prima di entrare nel cuore del centro storico si incontra l'imponente chiesa di Santa Maria della Consolazione, una delle opere più alte del Rinascimento in Umbria, iniziata nel 1508 su progetto attribuito al Bramante e conclusa nel 1617 con il contributo di insigni architetti dell'epoca. Nel cuore della città si ammira la splendida piazza del Popolo, una delle più belle d'Italia, dove si affacciano i volumi monumentali dei palazzi laici e del complesso religioso.
    www.todionline.it

  2. Perugia – (circa 20 minuti)

    Perugia, capoluogo dell'Umbria, è una città di origini antiche. Il centro storico è un pullulare di capolavori di arte ed architettura con un patrimonio museale tra i più ricchi d'Italia. Centro monumentale e sociale della città è piazza IV Novembre, una delle più importanti piazze d’Italia. Questo complesso comprende il gotico palazzo dei Priori, simbolo del potere civile, la cattedrale, simbolo del potere religioso e, al centro, la fontana Maggiore del tredicesimo secolo, alimentata dalle acque dell'acquedotto proveniente da Monte Pacciano. Palazzo dei Priori è tra l'altro sede della Galleria nazionale dell’Umbria, al cui interno sono conservate pregevoli opere di artisti legati al territorio umbro, tra i capolavori, ricordiamo: il Polittico di Sant’Antonio di Piero della Francesca ed il Polittico di San Domenico del Beato Angelico.
    www.perugiaonline.it

  3. Lago Trasimeno – (circa 25 minuti)

    Diversi sono i comuni del Trasimeno: alcuni si affacciano direttamente sul lago, altri distano poco ma risentono del fascino e dell’attrattiva di questo specchio d’acqua. Castiglione del Lago, per esempio, sorge su un promontorio di roccia calcarea, sotto il quale si trovano i resti di numerose tombe etrusche; qui si possono ammirare il castello e le mura medievali del Palazzo Ducale, collegato da un camminamento locale alla Rocca del Leone, uno dei più importanti esempi di architettura militare umbra. A Città della Pieve, silenzioso e caratteristico borgo medioevale, anch’esso abitato dagli Etruschi e dai Romani, è presente il vicolo più stretto di Italia. Luogo natale del pittore Pietro Vannucci, detto il Perugino, questo Comune ospita diverse opere dell’artista
    www.lagotrasimeno.net

  4. Spello - (circa 40 minuti)

    Spello è considerata una delle perle dell’Umbria, carica di storia, di monumenti e di opere, come quelle del Pinturicchio. Spello unisce al suo carattere medievale, con vicoli tortuosi e antiche case in pietra, numerose testimonianze di epoca romana, come la cinta muraria lungo il cui tracciato si aprivano le porte ancora ben conservate, i resti del teatro, dell'anfiteatro, delle terme.

  5. Spoleto – (circa 45 minuti)

    Centro dal fascino incontrastato non solo per i monumenti, ma anche per lo stretto legame tra la cittadina e la natura, Spoleto si inerpica sul colle ed è dominato dalla trecentesca Rocca Albornoziana, monumento più rappresentativo della città ora museo nazionale. Attraverso una lunga passeggiata panoramica dalla Rocca si giunge al Ponte delle Torri, ardita opera alta circa 90 metri a dieci arcate, che unisce il Colle Sant’Elia e Monteluco.
    www.spoletofestival.it

  1. Arezzo – (circa 1 ora)

    Arezzo è una mgnifica città d’arte e centro specializzato nell’arte orafa e nell’antiquariato. Il centro storico racchiude pregevoli monumenti tra cui l’imponente Fortezza Medicea, il Duomo, il Museo Diocesano e la Basilica di San Domenico. Cuore della città è Piazza Grande, circondata da costruzioni di periodi e stili differenti, tra cui le torri medievali e il rinascimentale Loggiato Vasariano.
    www.arezzocitta.com

  2. Cortona – (circa 45 minuti)

    Cortona è una piccola accogliente città della Valdichiana, in provincia di Arezzo. La città, racchiusa da una cinta muraria in cui ancora oggi sono visibili tratti etruschi e romani, è stata costruita su di un colle, che raggiunge circa 600 metri di altezza. Questa posizione sopraelevata garantisce un' ottima visuale da diversi punti della città, che consente di ammirare gli splendidi paesaggi della Valdichiana, scorgendo anche il lago Trasimeno. A Cortona sono state girate la maggior parte delle scene del film «Under The Tuscan Sun», tratto dal bestseller di Frances Mayes.
    www.cortonaweb.net

  3. Firenze – (circa 1 1/2 ore)

    Firenze, unanimemente riconosciuta culla del Rinascimento, richiama ogni anno folle di turisti italiani e stranieri per ammirare le sue meravigliose chiese, i sontuosi palazzi e i musei che la rendono unica al mondo. Il fascino della città si estende anche al suo territorio, a cominciare dai colli che la circondano dove sorgono luoghi unici come il borgo di Fiesole o la Certosa del Galluzzo.
    www.firenzeturismo.it

  1. Siena – (circa 1 1/2 ore)

    Siena, la città famosa per il suo Palio, è riconosciuta dall’UNESCO sito patrimonio dell’umanità per il suo singolare patrimonio artistico. Il centro storico è dominato dalla Piazza del Campo, una delle più grandi piazze medievali, a forma di conchiglia, teatro del famoso Palio. Qui sorgono monumenti di grande valore come il Palazzo Pubblico (secc. XIII-XIV), un vero gioiello di arte gotica e sede del Museo Civico; la cappella di Piazza, sormontata dalla Torre del Mangia e la meravigliosa Fonte Gaia di Jacopo della Quercia (in realtà in Piazza si trova una riproduzione, mentre i resti dell’originale sono conservati nel ricchissimo Complesso Museale del Santa Maria della Scala).
    www.terresiena.it

  2. Pienza – (circa 1 1/2 ore)

    Pienza, la città di Pio. Questa amena cittadina situata nel cuore della Val D'Orcia, vicino Siena, in Toscana, è considerata l'incarnazione dell'utopia rinascimentale della città ideale. Ottenuto il riconoscimento di sito Unesco nel 1996, ancora oggi comunica al mondo i canoni urbanistici del Rinascimento per l'organizzazione razionale degli spazi e delle prospettive di piazze e palazzi cinquecenteschi.
    www.ufficioturisticodipienza.it

  3. Val d'Orcia – (circa 1 1/2 ore)

    Colline e calanchi, i celebri cipressi toscani, il fiume, gli oliveti e i vigneti: è il paesaggio offerto dalla Val d’Orcia e tutelato dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità. Qui sorgono magnifici centri tra cui Pienza, San Quirico, Montalcino e Castiglione, mentre a occidente l’orizzonte è chiuso dal Monte Amiata e dalla solitaria Rocca di Radicofani.
    www.parcodellavaldorcia.com

Intorno a noi

Sempre aggiornato con la nostra newsletter
Seguici su Instagram